novità

« Indietro 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Avanti »

pubblicato da crete il 20.01.2015 alle 10:48:16

SABATO  24  GENNAIO  DALLE ORE 18.00 

VIA   SAN FELICE   BOLOGNA

Porte come pagine di un libro da sfogliare: è questa la suggestione da cui l'illustratrice Arianna Vairo parte per realizzare il progetto "Ianuae.  A porte spiegate", live painting che si svolgerà sabato 24 gennaio nell'ambito di Art City White Night. Una serie di sette tra usci e portoni d'ingresso, installati sotto i portici di via San Felice, si trasformeranno così nei tasselli di un racconto composito, che sviluppa suggestioni di storie che hanno avuto il loro scenario proprio in questa antica strada del centro storico di Bologna.

Dai personaggi che vi hanno trovato i natali o che qui hanno soggiornato nel corso dei secoli, alle antiche vie d'acqua che l'hanno attraversata, fino ad arrivare alla sua antica caratterizzazione come “porta della guerra” per via della sua collocazione strategica sulla via Emilia, le voci della storia di via San Felice prenderanno quindi forma in disegni dipinte dal vivo, realizzate in un'elegante bicromia declinata di volta in volta nella scelta del nero e di un secondo colore freddo dominante. A fare da contrappunto alla rigorosa palette di base, un terzo colore, questa volta caldo, cesellerà i particolari. 

Le porte che faranno da supporto ai dipinti, lontane dall'essere “impersonali” tele, concorrono con decisione ad imprimere la specifica peculiarità di ogni opera: tutte diverse per forma, colore e dimensione, esse sono infatti antichi usci recuperati, che mantengono intatto sulla loro superficie il sapore del tempo che scorre.

L'esposizione a cielo aperto – sostenuta dalle attività che appartengono al progetto San Felice ha un'altra lingua, sponsorizzata dalla Mesticheria Bolognese e realizzata in collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna – scandisce un vero e proprio percorso spazio-temporale unitario che coinvolge l'intera via. 

Arianna Vairo (Milano, 1985) è illustratrice e incisore.

Nel 2008 ha conseguito il diploma in illustrazione e animazione presso l'Istituto Europeo di Design, Milano. Nel 2007 ha frequentato l'Istituto Konstfack a Stoccolma.

Nel 2006 ha frequentato il corso di incisione di Moreno Chiodini presso la Scuola d'Arte del Castello (MI); dal 2009 collabora con la stamperia 74/b, dove continua a sperimentare le tecniche incisorie (soprattutto acquatinta, ceramolle e linoleumgrafia) applicandole all'illustrazione. Nel 2010 ha fondato con V. Bassini "AttilaMarcel", stamperia d'arte itinerante. 

Ha collaborato con The New York Times, Marina Abramović Institute, The New Republic, GQ, Vice, Il Sole24Ore, Rolling Stone, Bang (SE). Ha illustrato 15 libri, per case editrici quali: Topipittori, A buen Paso, Giannino Stoppani Edizioni, Eli Edizioni, Lápis de Memórias (PT).

Ha esposto in numerose mostre, personali e collettive, in Italia e all'estero. Il suo lavoro è stato riconosciuto da Society of Illustrators 57, Communication Arts 2014, 3x3 Honorable Mention 2014, Bologna Children's Book Fair (2011, 2014), Biennal of Illustration Bratislava 2011, White Ravens 2012, Festival dell'Illustrazione di Pavia 2012, Carte d'Arte all'Angelo 2011. 

Nel 2012 e nel 2013 ha tenuto un laboratorio di illustrazione presso l'Accademia di Belle Arti di Brera (MI).Nel 2009 ha curato con M. Merlini "Loop, 15 giovani illustratori italiani", presso la galleria Assab One, (MI). Nel 2013 ha curato con G. Ascari, presso la galleria Nuages, "The book is on the table", mostra inserita nel programma di Bookcity, iniziativa promossa dal comune di Milano; quest'anno ne ha curato con gli stessi la seconda edizione "Booking". 
Ora insegna incisione e illustrazione presso Istituto Europeo di Design, a Milano.

 

Etichette: eventi
pubblicato da crete il 24.12.2014 alle 17:41:37

Etichette:
pubblicato da crete il 09.12.2014 alle 15:50:35

Late shopping - Venerdì 12 dicembre, dalle 18.00 alle 22.00   “San Felice ha un'altra lingua” organizza il terzo appuntamento tra musica, arti visive, fashion ed esperienze polisensoriali  

Per il terzo mese consecutivo si rinnova l'appuntamento con il Late Shopping di via San Felice, iniziativa a cadenza regolare che, ogni secondo venerdì del mese, vede coinvolte ben 18 attività commerciali selezionate. Ciascuna di esse a rotazione, nell'ambito dell'eccezionale prolungamento degli orari di apertura fino alle ore 22.00, si fa promotrice e ospite di eventi diversificati, accogliendo il pubblico in una veste inedita.

L'appuntamento di dicembre si snoderà tra il tardo pomeriggio e la serata di venerdì 12, proponendo un ricco calendario di iniziative che intreccerà musica, arti visive, fashion ed esperienze sensoriali che coinvolgono gusto e olfatto. A fare da ideale filo rosso tra i diversi spazi coinvolti sarà la musica: dalle 19.00 alle 21.00, il pubblico potrà infatti assistere a diversi mini-concerti itineranti dal vivo.

Sarà la  String Marching Band Enrico Guerzoni al violoncello, Stefano Mirandola alla chitarra, Elena Mirandola al violino) a riempire di note alcune delle attività commerciali della via spaziando dalla classica, al jazz, fino ad arrivare al folk. Si comincerà alle 19.00 dalla Reale Farmacia Toschi, per poi proseguire da Crete Piece Unique (ore 19.30), Supper Club (ore 20,00), Tozzi (ore 20,30) per terminare infine alle 21,00 da Laganà.

Per l’occasione Crete Pièce Unique presenta: semiNata, la nuova collezione di bijoux progettata e realizzata da Studio Elica. Così come a novembre erano stati di scena i tessuti disegnati per Arcolaio, per questo nuovo appuntamento serale Elica propone i primi pezzi unici – una linea di anelli, spille, bracciali – che diventeranno i primi elementi di una collezione in cui la porcellana dipinta a mano fa da compendio al metallo sagomato.

Etichette: eventi
pubblicato da crete il 06.12.2014 alle 13:03:31

FINO AL 24 DICEMBRE SEMPRE APERTI CON I SEGUENTI ORARI:

Lun-Ven: 9,30-13,30 e 15,30-19,30

Sab e festivi 9,30-14 e 15-19,30

Vigilia di Natale 9,30-19,30 orario contrinuato

Etichette: novita
pubblicato da crete il 24.11.2014 alle 19:03:23

Questa è una trama di pesci, sirene e cori trafitti.... 

Etichette: eventi
pubblicato da crete il 21.11.2014 alle 18:33:46

Pezzi veramente unici dell'Opificio Ceramico Alfredo Gioventù. 

Etichette: novita
pubblicato da crete il 21.11.2014 alle 15:27:27

Isoì 

Capi serigrafati e 

confezionati 

a mano, 

Crete ospita

la nuova 

collezione 

di T-shirt 

e calze.

.

.

.

.

.

Etichette: novita
pubblicato da crete il 15.11.2014 alle 20:01:28

Approda a Crete Un'icona del design bolognese, venite a scoprire le ultime creazioni di Vicolo Pagliacorta

Etichette:
pubblicato da crete il 06.11.2014 alle 17:32:26

questa è una trama....

Design e manifattura italiana da Crete a Bologna - ELICA per L'ARCOLAIO

In occasione del secondo late shopping del 14 novembre per “San Felice parla un’altra lingua”, Crete pièce unique, lo spazio di via S.Felice  48A, presenta la nuova collezione di tessuti per la casa disegnata da Studio Elica per Arcolaio. Crete è uno spazio commerciale ma anche luogo ricerca e contaminazione delle Arti Applicate italiane. In questa occasione saranno presentati complementi per la casa e la tavola in lino e cotone che Studio Elica, partner di Crete, ha disegnato per Arcolaio, manifattura tessile di Teramo, fondata nel 1958 da Francesco Perticara. L’azienda, oggi alla terza generazione -tutta al femminile- porta avanti un’antica storia di qualità, artigianalità e bellezza di un prodotto “solo” italiano.

Realizzata esclusivamente con fibre naturali –lino, cotone, lana, canapa- la produzione odierna di Arcolaio rispetta e contiene quelle caratteristiche di unicità che ancora oggi rappresentano il valore aggiunto del made in Italy.

Olga, Mariana, Mariachiara e Francesca Perticara sono quattro sorelle che inevitabilmente hanno subito il fascino dei telai di famiglia e, pur avendo carriere già avviate in altri settori, al telaio sono tornate. Penelopi contemporanee che mai si stancano di tessere e, al contrario della sposa di Ulisse, non disfano mai il lavoro anzi, intrecciano con tenacia la tela della tradizione e della qualità italiane.

L’incontro con  Elica, Carlo Pastore e Elisabetta Bovina -studio di design centrato sulla progettazione e autoproduzione di complementi d’arredo in ceramica e non solo- non è stato casuale; l’amore per il proprio lavoro e la necessità di raccontare, oggi più di prima, un’eccellenza italiana rimasta ancora tale, sono i temi che hanno ordito la trama di questo progetto; una cronaca di idee e passioni che diventano l’anima viva del mercato.

Il racconto ha una trama di Pesci Sirene e Cuori trafitti, di Reti strappate e Galline scappate, ordite in forma di telo, tovaglia, runner, tovagliolo,…

E così il magico bestiario di Studio Elica migra dalle superfici traslucide della porcellana alle morbide tessiture dei lini e delle canape di Arcolaio.

Ai tessuti saranno abbinati i piatti in porcellana di Elica e della Manifattura ceramica Vignoli di Faenza.

http://www.larcolaio.it/

http://www.pastorebovina.it/

Etichette: novita

« Indietro 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Avanti »