novità

MARIA LUIGIA MARVASI 7071 Collezione MAcramè debutta a CRETE
pubblicato da crete il 05.12.2016 alle 10:25:44

Maria Luigia Marvasi 7071 - Collezione macramè

Debutta   mercoledì 7 dicembre -  ore 18,30

CRETE Pièce Unique

MARIA LUIGIA MARVASI 7071 produce una linea esclusiva di contemporary jewellery, in edizione limitata, interamente fatta a mano in Italia.

I pezzi sono tutti progettati e realizzati da Carlotta Marvasi..

CHI SIAMO

MLM 7071  è un brand nato a dicembre 2014 sui colli di Bologna, dalla collaborazione delle sorelle Marvasi.

Carlotta, diplomata all'Accodemia di Belle Arti di Bologna, è un'artista eclettica, con anni di esperienza come mosaicista.

Margherita è giornalista professionista e, oltre ad essere Direttore Creativo di MLM 7071, cura la produzione di una linea di abiti realizzati nel suo atelier di Zanzibar col marchio da lei fondato nel 2007, MAGò - east africa.

PRODOTTO

Questa prima collezione ha rimandi all'Africa e all'Oriente, nei modelli e nelle forme, insieme a suggestioni di lussuosa eleganza che ricordano il '700 nei materiali luminosi e avvolgenti che accompagnano le linee del corpo: lunghe frange morbide molto femminili.

I gioielli sono realizzati con un'antica tecnica tradizionale, semplice e pulita, lineare, di nodi, il macramè.

Sono pezzi sensuali e sofisticati che indossati donano luminosità.

MATERIALI

Le frange sono in poliestere e si appoggiano sulle curve del corpo, con volumi morbidi molto piacevoli al tatto.

Non prendono pieghe e le collane hanno sempre un aspetto "in ordine", perfetto.

I cordoni a contatto con la pelle sono tutti in cotone e seta - lucido ma non luccicante.

I colli rigidi sono in metallo anallergico.

VISION

L'essenza di MLM 7071 è nomade, sofisticata, multiculturale.

Fatta di oggetti unici e preziosi.

Un'avventura geografica tra forme e simboli che accende la fantasia e rimanda un eco del tempo in cui tutto era realizzato a mano, con cura.

TECNICA MACRAME'

Il Macramè è una tecnica antica con la quale una serie di fili vengono annodati e intrecciati a mano per realizzare pizzi e merletti dal disegno geometrico.

Di origine araba, giunse in Italia intorno al 1400 sviluppandosi soprattutto in Liguria e tra il Sei e Settecento nei conventi di tutto il territorio nazionale, dove venne insegnato e raffinato.

A detenere il primato su questa tecnica non-industrializzabile furono, però, le donne chiavaresi. E questo perché a Chiavari la presenza di un fiorente artigianato tessile, soprattutto del lino, si prestava particolarmente a questo tipo di impiego.

La caratteristica del macramè è di essere realizzato interamente a mano, senza alcun tipo di strumento ausiliario.

 

Etichette: evento novita